Senza categoria » La banca centrale russa ha un piano per testare la valuta digitale

La banca centrale russa ha un piano per testare la valuta digitale

La banca centrale russa sta delineando i suoi piani per testare la versione digitale della sua valuta. A parlare del rublo digitale in Russia è stata il capo della banca centrale russa Elvira Nabiullina. Ha annunciato in una conferenza online che la fase di test pilota del rublo digitale potrebbe essere avviata molto presto. Addirittura prima della scadenza del 2021.

Rublo Digitale: In arrivo il test 

Un rublo digitale potrebbe presto arrivare in Russia come una forma di denaro aggiuntiva a fianco del denaro contante. Durante l’evento, rigorosamente online causa pandemia, il capo della banca centrale russa ha detto:

“Dopo la discussione del rapporto di consultazione. Raccogliamo feedback entro la fine dell’anno. Quindi li elaboreremo. Se verrà presa una decisione sulla fattibilità del lancio del rublo digitale. Prepareremo un progetto a tutti gli effetti. Quindi, a nostro avviso, dovrebbe esserci una fase di pilotaggio. Con un numero limitato di utenti in modo che tutto sia risolto e da capire come funziona. Riteniamo che tale sperimentazione sia possibile da qualche parte entro la fine del prossimo anno.

Rublo Digitale non sostituisce il cartaceo 

Come abbiamo visto nelle crypto news. Molte banche centrali sottolineano che stanno lavorando per un CBDC. Ma che non vogliono togliere il contante. Anche il capo della banca centrale ha rassicurato la carta moneta. Infatti ha sottolineato che l’obiettivo del rublo digitale non è sostituire il cartaceo:

“Non ci siamo posti il ​​compito di estromettere un qualche tipo di denaro, sarà, infatti, la terza forma di denaro, insieme ai contanti e ai non contanti, che ora esistono”.

Il rublo digitale deve garantire la privacy, non l’anonimato

Nabiullina ha parlato anche di privacy. Ha garantito che questa sarà garantita al cento per cento. Tuttavia, non ci sarà l’anonimato, che potrebbe spingere all’illegalità.

“Non ci sarà l’anonimato nel senso che c’è in contanti. Ma si presume che la riservatezza sarà rafforzata. La massima riservatezza è il compito principale quando si introduce il rublo digitale.”

CBDC in Russia sarà tracciabile 

La CBDC russa avrà un codice digitale univoco. Per consentire alla banca centrale di tracciare le transazioni finanziarie con una maggiore trasparenza. Non è ancora noto se altre organizzazioni oltre alla Banca di Russia avranno accesso a questi dati. Come ha spiegato la governatrice: 

“La banca centrale manterrà il registro della Central Bank Digital Currency. L’accesso di altre parti alle transazioni dipenderà dal modello approvato per il rublo digitale.”

Russia a un passo dal Rublo Digitale

Lo sviluppo del rublo digitale è a un passo dalla realizzazione: “A nostro avviso, si inserisce in modo molto organico in quello che viene chiamato lo sviluppo dell’economia digitale nel suo insieme. La trasformazione digitale è in atto. Naturalmente, ci deve essere una trasformazione del sistema di insediamento”. Non ci resta che attendere il 2021 per il lancio effettivo del CBDC russo.

Articoli Consigliati