Truffe più professionali su YouTube

121
In questa crypto news parliamo di truffe e di YouTube. Una combo spesso viene discussa.

Nella crypto news di oggi parliamo di truffe e di YouTube. Una combo che spesso viene discussa.

Pare che il noto social video abbia aiutato i truffatori a rubare $130.000, ogni giorno, in Bitcoin.

Di YouTube abbiamo parlato più volte. Anche pochi mesi fa, in un articolo abbiamo dato notizia delle varie censure, chiedendoci se davvero fossimo così liberi.

Vediamo cosa accadrà nella crypto news di oggi.

Cyber-ladri ancora più professionali

I cyber-ladri ingannano spesso e facilmente i possessori di bitcoin. I loro metodi sono diventati molto più efficienti rispetto al passato.

Per esempio, sono riusciti a rubare più di $130.000 in un solo giorno per mezzo di tre dati. Questi ultimi erano: il sito web di una pagina, un indirizzo bitcoin, tanta pubblicità su YouTube.

Un altro esempio: un incasso di $1,5 milioni in soli sei mesi, promuovendo un falso scambio di risorse digitali per mezzo di un sito web non professionale colmo di errori ortografici.

crypto news: YouTube poco controllata

Whale Alert ha confermato di aver analizzato e raccolto una caterva di dati da report, siti e indirizzi bitcoin. Lo ha fatto per mezzo del suo Scam Alert, strumento di segnalazione, monitoraggio e analisi del crimine blockchain.

Whale Alert ha così confermato: “Il crimine crittografico paga. Un sacco”. 

Ciò è in gran parte dovuto al fatto che YouTube è priva di rischi. Per questo i ladri hanno poche probabilità di essere scoperti.

crypto news: Entro la fine dell’anno 2000% in più di truffe

I truffatori pare, infatti, che abbiano guadagnato $38 milioni di BTC negli ultimi quattro anni. Entro la fine del 2020, Whale Alert stima che i truffatori guadagneranno altri $50 milioni di entrate annue. Si tratterebbe di un aumento del 2000% rispetto al 2017.

Identità di noti personaggi rubate per… rubare!

Le tipologie di truffe sono tra le più disparate. Si parla di: sextortions, scambi falsi, offerte di monete iniziali false, recupero di bitcoin e truffe video.

Tuttavia, tra questi, la truffa più in voga è quella del gadget. Questa tipologia di inganno, sfrutta le identità di noti personaggi per far sì che le persone siano portate a fidarsi.

Anche in Italia era accaduto con l’appropriazione dell’immagine del noto cantante Jovanotti.

crypto news: Una strategia da soldi

Tali inganni possono ottenere una dal migliaio e $300.000 in base alle capacità dei truffatori.

Whale Alert dice che il miglioramento del “metodo di inganno” potrebbe portare a vere e proprie truffe di successo.

Fidarsi della tecnologia sì, ma non troppo!

Quello che momentaneamente viene fatto per ostacolare le truffe non è sufficiente.

Coma mai quello che già si fa non è performante al 100%?

Per il semplice fatto che un algoritmo (anche se fosse il migliore in assoluto) non potrà MAI sostituire l’intelligenza umana. Vi sarà sempre necessità di un ragionamento umano per risolvere alcuni errori e correggere alcune strategie.

L’intelligenza artificiale è nata per ottimizzare i tempi, facilitare i vari lavori, ma lei agisce secondo i comandi. Proprio questi ultimi sono frutto dell’intelligenza dell’essere umano.

Il concetto uomo-macchina è corretto, ma sempre secondo una visione associata, in cui è il primo a muovere la seconda e mai viceversa. Se vivessimo in un mondo di robot, avremmo un cuore ed un cervello di metallo. Non trovate?

Per questo è sempre opportuno far sì che l’ultima parola la abbia l’essere umano, perché solo lui ha la chiave per aprire le porte delle vere soluzioni.

A domani, con altre avvincenti crypto news.