Senza categoria » Dollaro di Hong Kong in pericolo. Bitcoin pronto per il sorpasso!

Dollaro di Hong Kong in pericolo. Bitcoin pronto per il sorpasso!

Nella crypto news di oggi. Vi portiamo ad Hong Kong. Il dollaro della città cinese. E’ in serio pericolo! Così come i cittadini cinesi. Il governo degli Stati Uniti. Sta cercando di frantumare. Il valore della moneta. Ma il crollo del dollaro di Hong Kong. Potrebbe generare conseguenze positive per le criptovalute. Infatti si può innescare una massiccia ondata di fuga. Di numerosi capitali in Bitcoin. 

Ma perché?

La risposta è semplice. E noi ve la diamo nella crypto news. Prendiamo ad esempio un cittadino. Che in questa situazione. Vede i suoi soldi in pericolo. Il suo primo pensiero è: metterli in salvo. Per questo non esita. A fare delle scelte estreme. E a convincersi di usare Bitcoin. Che è uno dei migliori meccanismi. Per ottenere fondi da Hong Kong. BTC può essere inviato o portato. In qualsiasi parte del mondo. Grazie a dei wallet. Può essere convertito. In qualsiasi valuta fiat. E depositato in qualsiasi banca. Un cittadino può portare con sé solo un paio di mutande. Bypassare i controlli. E avere con sé il denaro. 

Crypto News: Il Caos di Hong Kong 

Ma andiamo per gradi. Prima di coinvolgere Bitcoin. Vediamo bene la situazione delicata. A cui è sottoposta la città di Hong Kong. Non tutti lo sanno. Ma la città è letteralmente nel caos. A causa della legge di estradizione. Approvata all’interno di una “legge sulla sicurezza nazionale”. Che porta all’espulsione i cittadini di Hong Kong. Nella Cina continentale. Dove sono giudicati. In base alle leggi cinesi. Questo porta ad una lesione. Dell’intero sistema di Hong Kong. Limitando la sua sovranità. E dando al governo cinese. Il pieno controllo sui cittadini di Hong Kong. 

Crypto News: Prima della legge. L’isola felice di Hong Kong

Hong Kong è sempre stata la pecora nera della Cina. I cittadini godevano di pieni diritti. Avevano libertà e autonomia. Hong Kong era una democrazia. Una libertà garantita dall’accordo Sino-Britannico del 1997. Ma che si è frantumato. Insieme ai sogni e alle speranze. Di chi sperava resistesse. Alla dittatura comunista. Ma si è dimostrato un accordo a breve termine. Utile ventitre anni fa. Per tranquillizzare la popolazione. In merito al proprio destino. Ma era destinato a spegnersi. Dove il governo di Pechino. E’ riuscito a fare scacco al re. E ad avanzare la sua supremazia. Per la leadership mondiale. In materia economica, tecnologica e politica.

Crypto News: Aiutate il denaro (e i cittadini)

Hong Kong non è più sovrana. E il governo cinese ha pieni poteri. Ciò sta provocando una fuga. Di persone e denaro da Hong Kong. Visto che i residenti cercano di scappare. Prima che sia troppo tardi. Questa fuga di capitali. Ha aumentato l’acquisto di Bitcoin. Visto che BTC è uno dei modi migliori. Per nascondere denaro. O inviare denaro all’estero. Poiché Bitcoin è crittograficamente sicuro e immutabile. Ma anche istantaneo e decentralizzato.

La minaccia degli Stati Uniti

Dove ci sono casini in Cina. Gli Stati Uniti corrono! E questo lo sappiamo bene. Visto che ne abbiamo parlato spesso. Nelle nostre crypto news. Il governo di Trump. E’ pronto a frantumare il dollaro di Hong Kong. Come vendetta personale. Per l’acquisizione cinese di Hong Kong. Ciò potrebbe portare a un completo crollo valutario. Del dollaro di Hong Kong. E i cittadini saranno alla disperata ricerca. Di convertire i loro fondi. In altre importanti valute legali. Così come Bitcoin, metalli preziosi e criptovalute. Prima che il dollaro di Hong Kong. Perda tutto il suo valore. 

Bitcoin potrebbe sorpassare il Dollaro di Hong Kong. Dopo l’imminente crollo

Crypto News: Non solo il denaro. Paura per il web! 

In seguito alla legge. Non sono mancate le proteste. Nonostante è diventato illegale. Dire qualcosa contro il governo cinese. Quindi le masse di rivoltosi di Hong Kong. Sono arrestati solo per i loro pensieri e parole. Ma una delle paure più grandi. Degli attivisti della città. E’ che Pechino usi la nuova legge. Per imporre alla città. Un controllo sul web. Che finora è stato libero. A differenza del resto della Cina. Dove hanno costruito. Una “muraglia digitale”. Nel pieno stile dittatoriale. Con lo scopo di censurare e bloccare. Qualsiasi diffusione di dissenso. 

Il comportamento dei social 

Questa che stiamo descrivendo. Nella crypto news. E’ una situazione delicata. Dove alcuni social. Non possono tenersi alla larga. Facebook, Google e Twitter. Hanno detto la loro. In merito alla questione. Spiegando che non tratteranno. Le richieste di accesso ai dati degli utenti. Provenienti dalle autorità di Hong Kong. Ai tre colossi del network. Si è aggiunto il pensiero di Telegram. Sostenendo che non farà niente. Se non ci sarà prima un “consenso internazionale sui cambiamenti in città”. 

La situazione di TikTok 

Come sappiamo bene. Viste le crypto news. TikTok è guidata da un amministratore delegato. Degli Stati Uniti. Che come Facebook, Google, Twitter e Telegram. Non è restato alla porta. Ma è entrato nella questione Hong Kong. Ha detto che TikTok. Non ha fornito i dati degli utenti. Al governo cinese. E non ha intenzione di farlo. Una dichiarazione forte. Nel tentativo dimostrativo. Per sottolineare la sua indipendenza dalla Cina. Dove l’app si chiama Douyin. In seguito alla scissione. 

Crypto News: Hong Kong dimenticata dall’Occidente

Quello che vi abbiamo raccontato. E’ una situazione calda. Ma in generale poco discussa. In tutto l’Occidente. I telegiornali non parlano. Di questa situazione. A molti completamente estranea. Eppure sta accadendo in queste ore. Probabilmente in questo istante. In cui stiamo scrivendo la crypto news. Stanno arrestando degli attivisti. E’ possibile che un cittadino sta scappando con Bitcoin. Oppure con Monero o Ethereum. Per mettere in salvo i suoi risparmi. 

“Lontano dagli occhi. Lontano dal cuore”

Ma paradossalmente è una cosa. Che ci riguarda poco. Perché la vediamo distante da noi. “E’ un problema della Cina. Che se lo risolvessero tra di loro”. E’ un pò come quanto successo con il Coronavirus. Non ci ha interessati. Fino a quando non ci ha toccati direttamente. E noi nel piccolo. Con le nostre crypto news. Cerchiamo di informare. E sensibilizzare l’opinione pubblica. Anche sui temi poco considerati. Ma ugualmente importanti. Per la collettività.

Articoli Consigliati