Bitcoin legato al suo hashrate

101
In questa nuova crypto news parliamo della correlazione fra hashrate e prezzo di Bitcoin, come mostra il grafico di Blockchain.com

In questa nuova crypto news parliamo della correlazione fra hashrate e prezzo di Bitcoin. Della criptovaluta di riferimento abbiamo parlato stamattina in merito al suo andamento.

Vediamo cosa ne pensano alcuni esperti e quali sono le loro prospettive future in merito a BTC rapportato anche al suo hashrate.

Scopriamo la crypto news di oggi.

Hash rate di Bitcoin più forte che mai

Il recente dimezzamento degli stipendi dei miners di Bitcoin, che si è verificato un paio di mesi fa, ha avuto un irrisorio impatto negativo tra i minatori della criptovaluta.

Inoltre, nonostante l’attuale immobilità del mercato, il tasso di hash di BTC è diventato davvero potente. Molti credevano invece che la riduzione delle ricompense avrebbe provocato l’abbandono dei miners minori.

crypto news: Cosa significa hashrate?

Nel mining, l’hashrate delle criptovalute è molto importante dal punto di vista dei profitti.

Ogni miner, in base all’hardware usato, avrà una particolare velocità di calcolo. Proprio questa viene comunemente indicata come hashrate. Il profitto del miner dipende dall’hahrate, quindi dalla velocità, che quest’ultimo rieuscirà a sviluppare.

L’hashrate, quindi, è una misura della potenza dell’hardware del miner. Esso riflette la frequenza di calcolo della funzione hash al secondo.

Per Max Keiser l’hash di BTC sarà unico

Per Max Keizer, trader di Bitcoin e conduttore del Rapporto Keizer, l’hash della criptovaluta di riferimento sarà elevato. Il trader ha spiegato, in un recente tweet, che il prezzo di BTC tende a seguire il suo tasso di hash. Secondo lui, al momento Bitcoin è sottovalutato.

Tuttavia, la crescita di questa metrica ha registrato anche un crollo della fiducia della popolazione globale nelle valute legali.

Keiser, già in passato, aveva dichiarato che il 99% dell’hash di tutte le criptovalute sarebbe stato assegnato in breve tempo a Bitcoin. Questa sua idea viene condivisa anche da altri esperti.

crypto news: Chi è Max Keiser?


Il nome completo è Timothy Maxwell Keiser. Nasce il 23 gennaio 1960 a Westchester County, nello Stato di New York.

Da anni ormai è un affermato giornalista specializzato in economia, oltre ad essere conduttore televisivo e produttore cinematografico. Keiser ha iniziato molto presto a promuovere Bitcoin, proprio quando la criptovaluta di riferimento era scambiata a 1 dollaro.

La sua convinzione era (ed è) quella che il Bitcoin sia l’unica criptovaluta su cui valga la pena scommettere.

Il primo contatto con il mondo dell’economia e della finanza è avvenuto grazie ad un lavoro part time. Allora era agente di borsa presso Paine Webber e nell’ufficio centrale di Oppenheimer and Co. Inc. Qualche anno dopo divenne fondatore di una piattaforma tecnologica insieme a Micheal R. Burns chiamata Virtual Specialist.

Matt Ward: Bitcoin più sicuro che mai!

Ritorniamo al focus della nostra crypto news e diamo la parola ad altri esperti.

Fra questi, Matt Ward di CoinCorner ha osservato che proprio il tasso di hashrate di Bitcoin è arrivato ieri a massimi mai registrati prima d’ora. L’hash, infatti, ha raggiunto 147,88 exhahash al secondo. Sarebbe il doppio rispetto all’anno scorso e oltre 10 volte superiore a quello del massimo di $20.000 registrato nel 2017. 

Questo valore significa che Bitcoin, in quanto rete computazionale, è più sicuro che mai, nonostante la piattezza del mercato.

Charles edward ed il modello “Valore Energetico”

Vediamo, in questa crypto news, un altro esperto.

Nel 2019, Charles Edwards, gestore patrimoniale digitale, ha scoperto il modello “Valore energetico” per il prezzo di Bitcoin. Secondo lui, il valore di Bitcoin è una funzione del suo apporto energetico, misurata in Joules.

Il calcolo fatto considerando questo modello dice che BTC sia attualmente sottovalutato di circa il 28%. Con l’alta precisione del modello, se il tasso di hash di Bitcoin dovesse rimanere così alto o addirittura continuare a crescere, il prezzo di BTC farà lo stesso.

Dietro l’alto hash delle motivazioni

Dietro l’aumento incredibile di hash esistono possibili ragioni. Vediamone alcune:

  • Investimenti in aumento da parte delle società minerarie in Cina.
  • In Cina il costo dell’elettricità è ridotto quando i fiumi iniziano a riempirsi di acqua. Ciò contribuisce a ridurre i costi logistici dei macchinari ASIC in cui vi è, peraltro, la maggior parte del tasso di hash di Bitcoin.

Questo mix viene tradotto come una continua crescita di Bitcoin, soprattutto se la criptovaluta si manterrà costante ai livelli di oggi.

andamento bitcoin: L’hash influenzerà ancora il prezzo di BTC?

In questa crypto news abbiamo dato spazio alle opinioni di alcuni esperti. 

Abbiamo visto come alcune loro teorie siano state ufficializzate anche nella pratica. Con l’halving di Bitcoin ed il conseguente dimezzamento degli stipendi dei miners si supponeva che questi ultimi si sarebbero in gran parte dileguati. Tuttavia, pare che l’evento non sia stato così catastrofico.

Vedremo nelle prossime crypto news cosa accadrà al valore di Bitcoin e soprattutto quale effetto avrà il tasso di hash in forte espansione sul prezzo di BTC.